Le foto e gli articoli presenti su "Torre d'amare" sono stati in parte presi da internet, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, indirizzo email [email protected]  che provvederà prontamente alla rimozione

Torre d'amare "Marittimi e Navi" li trovi anche su facebook, tutto in tempo reale e per essere sempre aggiornato.. "Il nostro dovere..solo informare".......clicca qui

TORRE D'AMARE IL SITO DEI MARITTIMI............PER INSERIMENTI LOGHI SOCIETA' COMUNICATI INVIARE EMAIL [email protected] CHIAMARE IN UFFICIO O INVIARE UN MESSAGGIO VOCALE ALLA DIREZIONE, MASSIMO 30 SECONDI... ..TEL.08119728602 ......OPPURE CHIAMA AL NUMERO CELLULARE 3770803697.....SIAMO PRESENTI ANCHE COME WHATS APP 3496804446 SEMPRE ATTIVO.......SARETE RICHIAMATI NELLE PROSSIME 24 ORE DAL MESSAGGIO RICEVUTO......HAI DEI DUBBI SULLA DATA DELLA TUA PENSIONE?? QUALCHE NOTIZIA NON TI E' CHIARA???? VAI SULLA VOCE PENSIONE, UN NOSTRO ESPERTO TI RISPONDE......

NEWS MARITTIMI

17-01-2020 Vertenza Blu Jet, la protesta non si ferma: nuovo sciopero degli aliscafi sullo Stretto di Messina. “Gravissimo silenzio sui diritti dei lavoratori”

“Di fronte al grave silenzio di Rfi chiediamo l’immediato intervento del Governo”, affermano le segreterie regionali e territoriali di Filt-Cgil e Uiltrasporti. La mobilitazione dei lavoratori della società  Blu Jet in atto da mesi si intensifica e la lotta è pronta ad inasprirsi. Le organizzazioni sindacali hanno indetto un’altra azione di sciopero dalle 21 del 20 gennaio alle 21 del giorno successivo e con i lavoratori effettueranno una manifestazione con presidio e volantinaggio martedì 21 dalle 9 agli imbarcaderi Fs alla stazione marittima di Messina.....clicca qui

17-01-2020 Verbale di accordo per società RDB Armatori dopo concordato fallimentare

L'anno 2020 il giorno quattordici del mese di gennaio in napoli alla Calata Trinità Maggiore n°53 presso lo studio Coccia si sono incontrati le organizzazioni sindacali Filt Cgil-Fit Cisl e la Uiltrasporti, la RB RD Armatori Srl con sede in Milano .......clicca qui  

17-01-2020 Shipping Italy Rbd Armatori: dal tribunale è arrivato l’ok al concordato fallimentare

Si chiude la lunga telenovela finanziaria di Rbd Armatori, la società armatoriale di Torre del Greco che a inizio 2018 era stata dichiarata fallita dal Tribunale di Torre Annunziata (Napoli) con un passivo superiore al miliardo di euro, di cui quasi 900 milioni verso le banche. Oggi, secondo quanto appreso da SHIPPING ITALY, lo stesso tribunale ha infatti omologato la proposta di concordato fallimentare presentato alcuni mesi fa dal fondo d’investimento Reuben Brothers in accordo con Pillarstone Italy che era il principale creditori.......clicca qui

17-01-2020 Vertice sul caro traghetti in Sardegna. Todde: “Deve intervenire il Governo”

Giornata chiave sul fronte dei trasporti marittimi. È in corso nella sede dell’assessorato regionale dei Trasporti, a Cagliari, l’incontro convocato dal responsabile Giorgio Todde con le compagnie di navigazione. Alla riunione partecipano i vertici di Moby-Tirrenia, Grimaldi Lines, Gnv-Grandi navi veloci, Sardinia Ferries. Presenti anche i rappresentanti della Logistica gruppo Nieddu e, Assoarmatori e Confitarma. Al centro del tavolo, gli aumenti delle tariffe 2020 nei collegamenti marittimi dalla Sardegna alla Penisola dovuti all’entrata in vigore, dal primo gennaio, della direttiva Ue sullo zolfo. ........clicca qui

16-01-2020 Attivazione procedure di raffreddamento ai sensi della legge 146/90 e successive modifiche

Le scriventi segreterie il giorno 11 dicembre presso la sede Moby di Roma hanno incontrato il management della società Tirrenia Cin che ha proceduto ad una prima informativa circa le azioni e determinazioni che intende attuare in previsione della scadenza del contratto di convenzione per la continuità territoriale (19 luglio 2020) manifestando........clicca qui

16-01-2020 Moby Spl promuove l'Italia nel Mar Baltico

Moby Spl, la compagnia del Gruppo Onorato Armatori che naviga sul Mar Baltico (leggi qui l'articolo), come si legge in una nota, si prepara a festeggiare nel migliore dei modi il decimo compleanno di St. Peter Line con una serie di iniziative e di progetti legati all'identità che fa della sua nave Princess Anastasia un’isola di Italia e di italianità in mezzo al Baltico. Infatti soprattutto ai turisti dei Paesi Baltici, Russia e Finlandia verranno proposti viaggi in Italia, con le navi di Moby, Tirrenia e Toremar.....clicca qui

16-01-2020 Federmar Cisal Richiesta di incontro urgente INPS di Napoli su problematiche inerenti mancate erogazioni economiche per i lavoratori marittimi in malattia.

La scrivente Segreteria Regionale Campania riceve numerose segnalazioni da parte dei lavoratori marittimi i quali lamentano forti disagi per la mancata erogazione dei periodi di malattia da parte Vostra. Tale problematica potrebbe a nostro giudizio essere conseguenza di carenza di personale nei Vostri Uffici e genera all'utenza marittima di citta di ................................clicca qui 

16-01-2020 Protesta contro la riforma delle pensioni, porti francesi verso un altro blocco

Per la sesta volta dal 5 dicembre i sindacati francesi opposti alla riforma delle pensioni hanno indetto per oggi una «massiccia giornata di mobilitazione interprofessionale di scioperi e manifestazioni» con cortei previsti a Parigi - tra la stazione Montparnasse e Place d'Italie - e in altre città del Paese come Marsiglia o Lione. Dopo 6 settimane di proteste a oltranza, quello di oggi è un test per i sindacati duri e puri come la Cgt che cercano di rilanciare la mobilitazione in calo. L'annuncio del governo, sabato scorso, di ritirare....clicca qui

16-01-2020 IL MISTEROSO AFFONDAMENTO DEL “FRANCESCO PADRE”

La verità giace ancora sul fondo dell’Adriatico insieme ai resti del “Francesco Padre”, il motopeschereccio appartenente alla marineria molfettese che a seguito di un’esplosione avvenuta il 4 novembre del 1994, si inabissò a largo delle coste montenegrine con tutto il suo carico umano. Le varie inchieste susseguitesi negli anni non sono state sufficienti a rendere giustizia ai cinque marittimi pugliesi che si trovavano a bordo dell’imbarcazione.......clicca qui

16-01-2020 N. Silenti Un supplizio chiamato continuità territoriale. Quali prospettive per i cittadini sardi?

E’ sempre emergenza sul fronte minato della continuità territoriale marittima. Una lunga, irrisolvibile emergenza fatta di un via vai di alti e bassi e un’emotività traballante da lungo tempo a distanze siderali dalla soglia minima dell’esaurimento nervoso. Una materia a dir poco complessa e scabrosa nelle mani della fresca ministra dei Trasporti Paola De Micheli, da qualche mese alle prese con i tanti nodi irrisolti di un dicastero cruciale eppure al momento ancora incapace di pronunciare anche solo qualche frase di circostanza: .....clicca qui

16-01-2020 Collegamenti sullo Stretto, nuova protesta dei lavoratori Blu Jet a Messina

Le segreterie regionali dei sindacati FILT, UILT e UGL hanno proclamato uno sciopero del personale Blu Jet. L'agitazione dalle 21 di lunedì 20 gennaio alle 21.00 di martedì 21 gennaio. I lavoratori della società di Rete Ferroviaria Italiana che espleta il collegamento veloce tra le sponde dello Stretto di Messina rivendicano l’applicazione del contratto area attività ferroviaria......clicca qui

16-01-2020 Grendi aggiunge una nave e un porto (Torres) alla linea con la Sardegna

Esattamente fra un mese il Gruppo Grendi si prepara a raddoppiare capacità e toccate del proprio servizio regolare di trasporto marittimo per ro-ro e container fra la Toscana e la Sardegna. Lo conferma l’amministratore delegato di Grendi Trasporti Marittimi, Antonio Musso, spiegando che la seconda nave oltre alla Rosa dei Venti “dovrebbe arrivare a metà febbraio e dovrebbe servire a rinforzare il servizio Carrara – Cagliari, oltre ad aggiungere un’altra tratta, per ora non ancora comunicabile”.  La nave in questione è il ro-ro Severine .....clicca qui

16-01-2020 Grimaldi espande la presenza a Livorno

La Sintermar ha acquistato il complesso industriale dismesso della Trinseo Italia per attivare attività di logistica automotive legate al porto. Così Grimaldi s'installa accanto al suo concorrente Moby. 
 Gli 84.441 metri quadrati dello stabilimento dismesso di Trinseo Italia saranno riconvertiti al trasporto connesso al porto di Livorno, dopo la vendita dell'intero complesso a Sintermar, la joint-venture terminalistica costituita da Fratelli Neri e Coifi (Gruppo Grimaldi). La vendita è stata annunciata il 14 gennaio 2020 da Cushman & Wakefield, ......clicca qui

16-01-2019 Proteste per la sostituzione del traghetto Isola di Capraia

Una lettera di protesta è stata scritta agli organi competenti e anche agli organi di informazione per protestare al solito problema che viene a manifestarsi quasi ogni anno quando capita di sostituire il traghetto Isola di capraia che va ai lavori e viene sostituito con un mezzo nautico inadatto e vecchio creando difficoltà sia ai passeggeri e alle merci che vengono trasportate. La stessa Amministrazione Comunale ha piu’ volte sottolineato la gravità di questa situazione....clicca qui

15-01-2020 Chiusura sedi ed esuberi, Usb: "Lavoratori Tirrenia scioperano il 10 febbraio"

"Dichiarazione della proprietà circa la chiusura delle sedi di Napoli e Cagliari con delocalizzazione delle attività e dichiarazione di circa mille esuberi". Per questo motivo l'Unione Sindacale di Base (Usb), sezione Lavoro Privato Mare e Porti, ha proclamato per il 10 febbraio uno sciopero del personale della Compagnia Italiana di Navigazione-Tirrenia. La decisione non giunge inattesa, soprattutto dopo il nulla di fatto dell'incontro prenatalizio con i vertici della compagnia. Lo stop dei lavoratori, precisa l'organizzazione sindacale, è infatti proclamato in seguito all'espletamento della "prima fase delle ......clicca qui

15-01-2020 Sequestro flotta Moby: il giudice si riserva di decidere

La data di oggi, mercoledì 15 gennaio, per il futuro del Gruppo Moby avrebbe potuto rappresentare un giorno particolarmente significativo (nel bene o nel male) perché al tribunale di Roma si è tenuta l’udienza sull’azione giudiziaria avviata dai commissari di Tirrenia in amministrazione straordinaria per le rate non pagate e relative all’acquisto dell’ex compagnia di navigazione pubblica. I commissari (Stefano Ambrosini, Beniamino Caravita di Toritto e Gerardo Longobardi) avevano per questo agito chiedendo al tribunale il sequestro conservativo dei beni di Compagnia Italiana di Navigazione (la società veicolo che ha rilevato l’ex Tirrenia), dunque sia le navi che i contributi pubblici erogati dallo Stato per la continuità territoriale, ma oggi il giudice si è riservato di decidere sulla questione. In pratica, quindi, bisognerà attendere ancora per conoscere quale sarà l’esito finale di questa azione giudiziaria......clicca qui

15-01-2020 La tragedia del Fusina: dopo 50 anni, per non dimenticare.

Carloforte, 15 gennaio 2020. Nel fine settimana, la Pro Loco di Carloforte ricorderà uno degli episodi più rilevanti della storia carlofortina del secolo scorso, nonchè il più grave disastro navale della Marina Mercantile Italiana nel dopoguerra: la tragedia del Fusina. La notte del 16 gennaio 1970, la nave Fusina, partita da Portovesme con un carico di blenda destinato a Fusina (Porto Marghera, in Veneto), a seguito di uno spostamento del carico e del forte maltempo, naufragò a nord dell'isola di San Pietro, con un bilancio drammatico. Dei 19 membri dell'equipaggio.....clicca qui

CRONACA E SPORT LOCALE TORRE DEL GRECO

Cronaca e sport locale di Torre del Greco

La rubrica viene curata da Camillo Scala con  notizie e cronaca della citta di Torre del Greco prelevate dai maggiori siti di informazione torresi.

La Turris viene seguita da nostro reporter Christian  Scala.............................clicca qui

 

 ESCAPE='HTML'

Segui in diretta su facebook, dai maggiori siti di informazione web di Torre del Greco. la

cronaca, sport, attualità e tanto altro ancora...........clicca qui 

Le foto e gli articoli presenti su "Torre d'amare" sono stati in parte presi da internet, e quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione, indirizzo email [email protected], che provvederà prontamente alla rimozione